© 2014-2021
NUwebstudio
P. IVA 08827630966
Privacy Policy

Vinitaly: anche le etichette invitano all'azione

Un espositore a Vinitaly ha utilizzato etichette "rinforzate" con tecnologia NFC che "parlano" ai cellulari dei visitatori In occasione dell'ultimo Vinitaly, tra le varie notizie diffuse sull'evento, una ha un sapore curiosamente informatico: la notizia (diffusa maggiormente da testate informatiche più che vinicole) riguarda l'uso di una etichetta innovativa, da parte di un'azienda vinicola altoatesina, […]
NFC-su-uva

Un espositore a Vinitaly ha utilizzato etichette "rinforzate" con tecnologia NFC che "parlano" ai cellulari dei visitatori

In occasione dell'ultimo Vinitaly, tra le varie notizie diffuse sull'evento, una ha un sapore curiosamente informatico: la notizia (diffusa maggiormente da testate informatiche più che vinicole) riguarda l'uso di una etichetta innovativa, da parte di un'azienda vinicola altoatesina, che impiega tecnologia NFC.

La tecnologia NFC (near-field communication) non è argomento nuovo nell'informatica, anzi viene indicata come uno dei metodi che utilizzeremo prossimamente per pagare nei negozi, usando il cellulare invece della carta di credito o del contante.

Nell'applicazione mostrata a Vinitaly, l'etichetta dotata di un microchip grande come un francobollo è in grado di trasmettere allo smartphone del visitatore una serie di informazioni di dettaglio come caratteristiche organolettiche, metodi di produzione, abbinamenti suggeriti e altre curiosità, consentendo inoltre di collegarsi direttamente al sito e-commerce per l'acquisto.

Lo stesso effetto si può ottenere in maniera più economica stampando sulle etichette (già lo fanno in molti) il più diffuso QR-code. L'uso del QR-code richiede però che il telefono dell'utente abbia installata l'app che scannerizza il codice, altrimenti non funziona. Nel caso del chip NFC invece, basta avvicinare il telefono a circa 2 centimetri dal chip per ricevere i dati.

Sia i QR-code che i chip NFC possono essere paragonati a un invito all'azione (call-to-action in linguaggio pubblicitario), cioè invitano il  visitatore a fare un "clic virtuale" (sostituito dall'azione di avvicinare il telefono) per ottenere informazioni aggiuntive, in modo analogo a una pagina web o a una newsletter.

Riteniamo che diversamente dal codice QR, il chip NFC (essendo appunto un chip), possa essere programmato per impieghi anche più sofisticati. Immaginiamo di programmare il chip per comunicare con il nostro sistema e trasmetterci informazioni profilate sull'utente interessato e sul vino oggetto del suo interesse. Immaginiamo quindi di utilizzare queste informazioni per

  • inviare all'utente pubblicità mirata, offerte speciali e sconti inerenti il vino specifico di interesse
  • acquisire dati profilati sulle preferenze dei vini da parte dei visitatori, e tarare su questi dati le nostre iniziative pubblicitarie

Quello mostrato a Vinitaly è un primo passo (si vedano anche gli sviluppi dell'iBeacon di Apple) verso la comunicazione mirata e personalizzata, utile all'utente ma anche volta alla pubblicità, in qualunque luogo, basata sulla comunicazione tra il cellulare dell'utente e l'ambiente locale circostante.

La condivisione è crescita

ISCRIVITI alle NUz

Il Digital Marketing per il tuo biz: guide operative e notizie selezionate, una volta al mese nella tua inbox
ISCRIVITI QUI
CONSIGLIATO
16/11/2020
Il sito veloce, senza codice

La giusta sequenza per ottenere un sito veloce con Wordpress: impostare correttamente i test di velocità, leggere e interpretare i risultati del test, utilizzare le tecniche e i plugin che permettono di migliorare la velocità del sito senza leggere o scrivere codice.

26/10/2020
I siti web attivi nel mondo? Quasi 200 milioni

I siti web attivi nel mondo sono quasi 200 milioni. E' ancora possibile emergere su Google in un World Wide Web così affollato? Come può una PMI gettare le basi per uno sviluppo digitale nel 2020.

21/09/2020
L'Impresa online: sito web o profilo social? come scegliere.

La semplicità e la diffusione dei social network induce alcune piccole aziende a puntare tutta la propria strategia online sui canali social trascurando il sito web. Fanno bene o fanno male? Scopriamolo in questo articolo.

Correlati

08/05/2019
Martech 2019: i 5000 strumenti marketing technology ora sono oltre 7000.

La mappa globale 2019 degli strumenti di Marketing Technology ha superato quota 7000.

07/01/2019
Guida al sito perfetto parte 4a: progettare i contenuti

Progettiamo insieme la struttura del tuo sito web: definiamo quali sezioni inserire e come impostare le diverse pagine.

15/07/2016
L'evoluzione multi-schermo

In media passiamo 7 ore al giorno davanti a un qualsiasi schermo, a volte davanti a due schermi contemporaneamente.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram