© 2014-2020
NUwebstudio
P. IVA 08827630966
Privacy Policy

I Social Network e la pubblicità spontanea

L'uso dei Social Network ha modificato le abitudini delle persone nella scelta di un acquisto. Ecco come.
carosello-bw

Nel Web 2.0 e con l'invenzione dei Social Network, l'uso del web e la comunicazione in rete è gradualmente e profondamente cambiata.

La Rete, che una volta era appannaggio dei pochi in grado di pagarsi un sito web, oggi è diventata alla portata di tutti.

La gente comune si è appropriata della comunicazione su Internet e ha cominciato a esprimere se stessa e i propri gusti non più davanti a una cerchia ristretta di amici, ma praticamente al mondo. In breve, la Rete si è riempita di racconti personali, stati emotivi, gusti, consigli, opinioni e giudizi. Gli addetti ai lavori, motori di ricerca in testa, hanno individuato in questa tendenza una opportunità d'oro: offrire, vendere alle aziende e alle agenzie di marketing dati oggettivi sui gusti e le preferenze della gente.

immagine via Kanate su freedigitalphotos.net
immagine via Kanate su freedigitalphotos.net

Le agenzie di marketing vivono di questi dati: infatti sanno bene che un messaggio pubblicitario che si rivolge a tutti, è meno efficace di un messaggio tarato su uno specifico segmento di pubblico. Per creare una campagna pubblicitaria fatta bene quindi, uno dei punti cardine è individuare e conoscere bene il segmento di pubblico a cui si vuole parlare.

Le agenzie di marketing finora traevano questi dati da interviste commissionate ad agenzie specializzate, e fatte su campioni rappresentativi di popolazione. Le interviste sono ancora utilizzate, i dati sono raccolti e profilati in base a età, sesso, regione o città o perfino CAP, grado di istruzione, occupazione, stato civile, numero di figli, eccetera.

Accanto alle tradizionali interviste, l'analisi delle preferenze espresse sui Social Network rappresenta un patrimonio aggiuntivo di grande valore e basso costo: è come se la gente si "autointervistasse" spontaneamente.

Inoltre con il tempo, si è scoperto che le preferenze espresse dalle persone su Internet funzionano come un vero e proprio passa-parola amplificato. Le persone hanno trovato utile che altre persone esprimessero le proprie opinioni, ad esempio su un prodotto, e ne hanno tenuto conto nel momento di acquistare quel prodotto.  Il passaparola, anche se proviene da sconosciuti, viene considerato una fonte autorevole di consigli per gli acquisti.

Concludendo...

Sempre più persone usano la rete e i Social Network per raccontarsi, e nel fare questo istintivamente danno e ricevono opinioni su prodotti e servizi. La gente si fida delle opinioni di altra gente, anche se sconosciuta, e a volte  basa i propri comportamenti e acquisti su queste opinioni.

Le agenzie di marketing prima, e ora anche le aziende, hanno fiutato l'opportunità di risparmiare i soldi di costose indagini di mercato, imparando a conoscere meglio i propri consumatori sulla base delle opinioni espresse sui Social Network. Molte aziende hanno la loro pagina Facebook, attraverso la quale dialogano con il loro pubblico, nella speranza ultima di influenzarne gli acquisti.

La condivisione è crescita

ISCRIVITI alle NUz

Il Digital Marketing per il tuo biz: guide operative e notizie selezionate, una volta al mese nella tua inbox
ISCRIVITI QUI
CONSIGLIATO
14/09/2020
Come usare gli hashtag nei 7 social network del momento [video-riassunto]

Chi sta compiendo i primi passi nei social media ha intuito l'importanza degli hashtag. Ma vanno usati sempre allo stesso modo? La risposta breve è NO: Twitter, Facebook, Instagram, YouTube, Pinterest e TikTok usano gli hashtag in modi diversi. La nostra videoguida compatta.

17/08/2020
Tutto sulle immagini per il sito web (Guida al sito web, parte 8)

In questo articolo vediamo come scegliere le immagini per il sito web, dove acquisirle, come ottimizzarle per il web e come posizionarle sui motori di ricerca

04/11/2019
Integrare Google Site Kit nella bacheca WordPress

Abbiamo installato il Site Kit di Google per Wordpress su alcuni siti web, per capirne le funzioni e il potenziale. Ecco le nostre impressioni.

Correlati

14/09/2020
Come usare gli hashtag nei 7 social network del momento [video-riassunto]

Chi sta compiendo i primi passi nei social media ha intuito l'importanza degli hashtag. Ma vanno usati sempre allo stesso modo? La risposta breve è NO: Twitter, Facebook, Instagram, YouTube, Pinterest e TikTok usano gli hashtag in modi diversi. La nostra videoguida compatta.

09/09/2015
Pronta la pubblicità su Instagram (anche in Italia)

Gli Instagram Ads si espandono a 30 paesi, tra cui l'Italia, e inaugurano 3 nuove funzioni pubblicitarie

11/05/2015
Facebook sviluppa il suo motore di ricerca

Facebook potrebbe diventare un serio concorrente di Google nella ricerca (e quindi nella sponsorizzazione) di contenuti web su dispositivi mobili.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram