Social media e produttività

Uno studio inglese dello scorso aprile ci spiega che proibire l'uso dei social network in ufficio può essere addirittura controproducente per le aziende.

facebook proibito nelle aziende

Social media e produttività – ManagerOnline.

Mi ha sempre incuriosito come in questa epoca permeata di socialità online, molte aziende continuino a impedire l’uso dei social network in azienda, perché considerato dannoso per la produttività in ufficio.

Io stessa ho lavorato in un’azienda che inibiva l’accesso a Facebook dai computer aziendali. L’uso di Skype, prima che venisse acquistato da Microsoft, era stato sostituito con un software di chat limitato all’interno dell’organizzazione.

Peccato che nel frattempo Skype si era affermato a tal punto che i clienti lo usavano per contattare il nostro Customer Service.

Gli Italiani acquistano sempre più smartphone, utilizzano sempre più Facebook e cominciano ad acquistare online per risparmiare. l’uso di Facebook e gli acquisti online sono prevalentemente a scopo personale, ma influenzano il comportamento e l’approccio delle persone alla comunicazione in generale, quindi anche sul lavoro, portandole a utilizzare sempre più strumenti di social network anche nei rapporti professionali. Da qui il passo all’uso della chat per contattare il Customer Service è breve.

Ciononostante, in molti ambienti l’uso della chat viene visto come una perdita di tempo.

Eppure secondo Joe Nandhakumar, professore alla Warwick Business School inglese, l’uso quotidiano dei social network plasma ed evolve l’approccio delle persone alla comunicazione, aumentando la rapidità nell’interazione e migliorando di fatto il supporto e la risposta alle esigenze di clienti acquisiti e potenziali.

Un cliente assistito rapidamente da un Customer Service competente ha una buona esperienza di acquisto e comprerà di nuovo.

Dobbiamo quindi considerare che proibire le chat e i social network in ufficio può avere effetti collaterali pericolosi: i nostri dipendenti potrebbero, col tempo, risultare inadeguati ad operare con clienti che man mano si evolvono nei loro fabbisogni comunicativi.

Scroll to top